G


ruppo

A


mbiente

T


rekking


Le 

T

O

  
rri  

 

Firenze

 Settembre e Ottobre 2006
Appennino Tosco-Emiliano
 

Case di campagna

 


Ritrovo presso alcune case di campagna di alcuni soci con brevi escursioni nei boschi vicini



Tutti pazzi per i funghi !

 

L'arrivo dell'autunno scompiglia i programmi del gruppo. Arrivano i funghi ! Arrivano le castagne !
Arriva l'uva ! Arrivano le olive !

Tutti questi arrivi scompaginano la compagnia. Chi è impegnato di quà, chi corre di là.

Perciò abbiamo rimpiazzato alcune gite con incontri a tavola in alcune case di campagna con relativa breve escursione nei boschi circostanti.

E quest'anno uscendo di casa si inciampava nei funghi !

Però attenzione ! Quelli buoni non sono quelli belli ( e sapeste quanto ci consolerebbe, se la regola  valesse anche per noi umani !)

Si legge negli occhi la soddisfazione di aver scoperto il tesoro, sempre ben nascosto alla vista, sempre camuffato da foglia secca, sempre color terra dove se ne sta zitto zitto per non farsi riconoscere, ma noi ...
E poi viene il momento conviviale. Dopo tante domeniche passate a camminare,  piedi e gambe si riposano (sotto la tavola).

Ma non cessa l'attività motoria. Entrano in azione i muscoli della fonazione (passami il sale ! Chi vuole i fagioli ! Tagliaci un pò di pane ...) quelli della deglutizione (buono questo prosciutto !) e della masticazione.

Dicevano una volta che a tavola non si invecchia mai (un sospetto: forse perchè siamo già vecchi?).

Qui siamo nel Pistoiese, nella valle dell'Orsigna, nella nuova casa di campagna di Giuliano e Natalina: un bellissimo pergolato e tanta allegria (basta tutte le domeniche col solito panino !)
Con un salto ci trasferiamo in Casentino. Cena in una piccola e ottima trattoria di Lonnano per poi andare tutti a dormire a casa di Stefano e Anna a Cetica.

La mattina successiva passeggiata nel bosco e escursione fino sul crinale del Pratomagno, dove abbiamo tentato di imparare a volare, visto che sembrerebbe meno faticoso che camminare.

Ahinoi ! non abbiamo ancora imparato.