G


ruppo

A


mbiente

T


rekking


Le 

T

O

  
rri  

 

Firenze

12 Marzo 2006
Alle porte di Firenze
 

Anello di Casignano


Escursione ad anello di 8,6 km con un dislivello in salita di 220 metri
per 2 ore e 20 minuti di cammino effettivo



E' l'arrivo della primavera che si preannuncia con i suoi colori anche in bianconero !
(Firenze vista da Lebbiano)

 

Si parcheggia all'inizio di una sterrata presso Casignano (Scandicci).


Il percorso si dirige verso Chiesanuova e dopo aver lambito il laghetto sale a Poggio Valicaia. Da qui a Lebbiano fino a chiudere l'anello al punto di partenza.

Nessuna difficoltà. Percorso ottimo per una breve camminata mattutina.

Scarse le indicazioni.

 

Il dislivello è minimo e consente a tutti di fare una bella camminata senza fatica.

L'intero tracciato - registrato su GPS Garmin - è scaricabile cliccando qui.

Per visonarlo occorre il programma Mapsource Garmin.

Nonostante che un percorso sia elementare, mai occorre dimenticare che occorre l'abbigliamento giusto.
Come si vede a lato la pioggia dei giorni precedenti ha trasformato lo stradello in una serie di pozze.
Per non affondare nel fango occorre spostarsi di lato (rischio pruni). Utile a questo scopo un bastoncino leggero per non perdere l'equilibrio e cadere nel bel mezzo della pozza.
Ma soprattutto indispensabili dei buoni scarponi con una bella suola che faccia presa sul terreno.

 Certo non sarà un problema se si sporcheranno.

Un vero escursionista non torna mai a casa con le scarpe pulite !

L'ultima - l'ultimissima - traccia dell'inverno.

Queste foglie morte da un pezzo ma ancora appese al loro rametto nel vano tentativo di non arrendersi alla legge della vita che prevede fermamente il ricambio.

 

Ed ecco il nuovo che avanza, succhiando avido la luce del sole, moltiplicandola e restituendola in mille colori ai nostri occhi che ne rimangono abbagliati, come se fosse la prima volta.

Si chiama primavera.


 

 

E tutto sembra emergere dal nulla, arriva in punta di piedi e di nuovo viene da chiedersi quale sia il miracolo.

E' una folla di esseri viventi che fanno capolino ovunque e marciano alla conquista della terra, reclamando spazio e visibilità.

La meraviglia consiste nel fatto che tutto ciò avviene senza che noi umani lo abbiamo deciso.

Di fronte a tanto spettacolo ci sentiamo piccini piccini ...

... ma felici - strafelici - di farne parte !

Per scaricare alcuni nostri percorsi registrati con GPS GARMIN
( si possono poi trasferire ai propri ricevitori e ripercorrere con sicurezza ogni gita)
si veda la pagina dedicata.