G


ruppo

A


mbiente

T


rekking


Le 

T

O

  
rri  

 

 
HOMEPAGE
 

Firenze
7 Febbraio 2010

HOMEPAGE

ANELLO DI COMPIOBBI ( e Poggio alle tortore )

 

Anello di circa 11 km (per circa 4 ore di cammino e 550 metri di dislivello), non difficile,
con bellissimi scorci sul Valdarno e su Firenze: dai cipressi emerge la cupola del Duomo



Foto realizzata con un teleobiettivo: dal Poggio alle tortore la cupola dista in linea d'aria 8,5 chilometri

 

Partenza da Compiobbi (parcheggio appena attraversata la ferrovia): per un breve tratto si segue la strada lungo il torrente Sambre, poi a un bivio si sale per Via di Paiatici e la si segue a lungo finchŔ non lontano da Ontignano si incrocia il sentiero CAI n░ 5 che si prende a destra in salita. Giunti a Poggio alle Tortore, proprio dove si trova il cartello nella foto si devia a destra in discesa su sentiero 3. Lo si segue sempre fino alla strada asfaltata  che a mezza costa (Via Calzolari) riconduce al punto di partenza.

Per la descrizione del percorso si pu˛ consultare il libro di Aldo benini " 40 facili escursioni sulle colline attorno a Firenze" volume I pag. 182 Tamari Edizioni Bologna.

A fianco - in celeste puntato - il percorso registrato dal nostro GPS.

A lato il profilo altimetrico dell'escursione. Nel complesso una passeggiata tranquilla: sia la salita che la discesa non presentano tratti eccessivamente ripidi o faticosi.
 

Il percorso proiettato su GoogleEarth Ŕ visibile cliccando su WIKILOC il social network che funziona da database dei percorsi registrati da navigatori satellitari compreso quello - come il nostro - a scopo escursionistico.

Cliccando su:

http://it.wikiloc.com/wikiloc/view.do?id=727732
vi si aprirÓ una pagina in cui potrete zoomare e ripercorrere la nostra gita.
Potrete inoltre scaricarla su vostro GPS e ricalcare le nostre orme (per˛ non vi assicuriamo di ritrovare lo stesso bel sole e la buona visibilitÓ che ci ha permesso di vedere Firenze da molti chilometri di distanza ...)

 

Si tratta di un tipico percorso collinare nei dintorni di Firenze.
La strada asfaltata si trasforma in sterrata - rigorosamente in mezzo agli ulivi - e poi in sentiero.
Numerose e belle le case sparse sulla collina.

Questa lanterna, che sembra sospesa nel vuoto, gioca con la sua ombra sul muro candido di una villetta.

Giornata fredda. Ma soleggiata. Il vento ha spazzato via le nuvole. DurerÓ poco: questo inverno a cavallo tra il 2009 e il 2010 Ŕ stato un autentico inverno.
Il boschi del Falterona, da cui nasce l'Arno, coperti di neve caduta durante la notte.
I sentieri interessati dal nostro percorso sono il 3 e il 5 e sono abbastanza ben segnalati.

Germani sul Sambre

Italiani sul Poggio alle tortore

La nostra Firenze incastonata fra le sue superbe colline