G


ruppo

A


mbiente

T


rekking


Le 

T

O

  
rri  

 
HOMEPAGE
 

Firenze
22  APRILE 2014

HOMEPAGE

ELBA: Porto Azzurro - Monserrato

 

Sotto: Santuario della Madonna del Monserrato - XVII secolo
(per notizie e approfondimenti sul Santuario un click QUI)

Per l'isola d'Elba ci si imbarca a Piombino.
Oggi purtroppo è una giornata storica per Piombino: chiudono gli altiforni dell'Acciaieria
e 2500 lavoratori perderanno il posto di lavoro

Porto Azzurro in origine si chiamava Portolongone (forse per la considerevole lunghezza dell'insenatura).
Ha preso l'attuale nome solo nel 1947. Per approfondimenti un click QUI.

E' un tipico paese di mare, con stradine che cominciano subito a salire ...

 ...mentre la primavera addolcisce coi suoi fiori le piazzette

A metà pomeriggio inizia l'escursione (immaginata "facile") per il Santuario:
Partenza a piedi dall'albergo. Il Santuario dista solo 3 chilometri.

Lungo la strada il Parco Nazionale Arcipelago Toscano (di cui l'Elba fa parte)
segnala alla perfezione l'anello del Monserrato

Peccato che la foto non emani il dolce profumo del pitosforo !

Impossibile non rimanere impressionati dalla maestosità di questo enorme pino

Terminato l'asfalto, una breve sterrata si arrampica su un crinale nello stretto fondovalle.
Una scalinata conduce al Santuario.

La terrazza antistante l'edificio permette un breve riposo.

Fin qui tutto facile, il bello viene dopo.
E sì che un cartello avverte che il sentiero successivo è per escursionisti esperti ("EE")



Segue un sentiero lungo, ripido e "dal fondo accidentato"

dove a volte bisogna "arrangiarsi" anche con le mani

ma con qualche spettacolare affaccio sul fondovalle ...

... con il Santuario che appare sempre più piccino

In 366 metri - misurati sulla carta - ci si alza di 174 metri: ecco spiegato
perché ci è sembrato di non arrivare mai e si è temuto di fare tardi per la - meritata - cena in albergo.

E giunti ai piedi di questo sperone roccioso, quando sembra di poter scollinare...

... ci attende ancora un lungo tratto di "su e giù" prima di spuntare in una radura e riprendere fiato

Sotto: il santuario dalla cima di Monte Castello

Nell'erba si affacciano al mondo le prime orchidee



mentre la lavanda inglese preferisce l'arida roccia

e la ginestra inonda di giallo oro la stupenda vista sull'Elba

Sotto il percorso registrato dal tablet/GPS
(riportato su Nops_Wanderkarte su licenza OpenStreetMap)