G


ruppo

A


mbiente

T


rekking


Le 

T

O

  
rri  

 
HOMEPAGE
 

Firenze
6 - 10 Maggio 2015

HOMEPAGE

Elba 2015: giovedì 6 maggio
da Marciana al Capanne (quasi ...)

 

... e poi vi spiegheremo il perché del "quasi".

Intanto partiamo da Marciana - al parcheggio della cabinovia - che ovviamente non prendiamo

Si risale al paese (375 mt. sul livello del mare)

Dalla provinciale lo sguardo abbraccia un lunghissimo tratto di costa
che nei giorni seguenti percorreremo fino all'Enfola

Volgendo lo sguardo in su appare il Monte Capanne che coi suoi 1019 metri domina tutta l'isola.
Sembra facilissimo arrivarci, nessuno potrebbe sospettare da qui la presenza di tratti di ferrata.

Continuando nella salita appare alla vista Marciana Marina

Sotto: la prima delle varie scalinate che attraversano Marciana

A un tratto ci troviamo a tu per tu con Napoleone
(ma tutti guardano dall'altra parte, perché la salita è più pericolosa di Napoleone ...)

Finalmente si scavalca il paese e l'occhio supera gli ultimi tetti

Dapprima il sentiero è largo e agevole

Giunti ad uno spiazzo foto di gruppo con alle spalle la nostra meta, il Capanne,
che sembra abbastanza vicino e facilmente raggiungibile

Una lucertolina ci indica il numero del sentiero CAI

Il sentiero si stringe e si fa più faticoso

Ma il panorama sulla costa nord dell'isola è incomparabile

Salendo cambia anche la vegetazione: in particolare si infittisce la lavanda inglese che ama terreni aperti e sassosi

A proposito di sassi, anzi massi: eccone uno enorme in equilibrio precario

Di fronte a simili fenomeni naturali è impossibile restare indifferenti: quindi foto !

Come è finito lì ? Da quanto tempo ? E fra quanto perderà l'equilibrio ?
Sono le domande senza risposta che eccitano la fantasia degli uomini
ogni volta che le dimensioni temporali della natura sovrastano la nostra immaginazione



Col passare delle ore crescono timidi nubi orografiche.
Da qui si vede anche il piazzale dove abbiamo parcheggiato le auto.

Finalmente raggiunto il crinale sul sentiero "00":
in mezzo alle nubi compare la Corsica con la punta delle montagne ancora innevate

E Montecristo si solleva  dalle acque del mare



Ma ecco il problema: un cartello ci mette in guardia.
Il sentiero è consigliato solamente ad escursionisti "esperti".
Tipica dizione vaga e pericolosa: c'è un sacco di gente che si considera esperta e non lo è !

Il buon senso avrebbe suggerito questa frase:
"si tratta di un sentiero attrezzato con corde riservato
a escursionisti esperti dotati di attrezzatura per ferrata"

In molti vanno avanti, finché appaiono grosse guglie rocciose.
Qualcuno giustamente si sente prendere dalle vertigini e decide di tornare indietro

Qualcun altro prosegue e inizia la ferrata, ma alla fine prudentemente rinuncia.



Torniamo indietro tutti, ma almeno tre che pregustavano la cabinovia
per non mettere a rischio le ginocchia in discesa
ci rimangono molto male (a ragione)

Per qualche attimo prevale il panico e la stanchezza,
ma è roba che passa, non è successo nulla di grave

Colui che ha guidato il gruppo (lo stesso che vi propone questa fotostoria) si allontana
e si dedica a fotografare i minuscoli fiori di montagna,
(in attesa che la rabbia sbollisca ...)

Dovete arrivare alla fine di questa pagina per capire dove ha sbagliato,
ma intanto la situazione si è calmata: in fondo siamo "quasi" al Capanne e tutti in buona salute.

Ricomincia la discesa e per dovere di cronaca le ginocchia di tutti hanno retto fino in fondo

Volendo, potremmo tentare di ingannarvi dicendo che abbiamo fotografato questi mufloni sulle rocce del Capanne.
Invece sono stati fotografati dalle finestre dell'albergo a Sant'Andrea: sul Capanne hanno letto l'avviso
e perfino loro hanno rinunciato

Raggiunta Marciana ...

Ci fermiamo a un bar a goderci un'ottima birra artigianale,
ma l'ultima immagine è dedicata a questi tre ciclamini
che se ne stanno tranquilli in un angolo di paese riparati dal sole

Ed eccoci alla spiegazione dell'errore.
Avevamo programmato un anello che da Marciana saliva al Capanne (sentiero in basso a destra)
per rientrare a Marciana dall'altro sentiero (quello disegnato a sinistra)

Ma a Marciana abbiamo trovato una strada chiusa e abbiamo deciso di prendere l'altro sentiero
pensando che non facesse nessuna differenza (tanto sempre di un anello si sarebbe trattato)
Invece il sentiero preso era quello che conduceva alla ferrata ...

L'errore è nato dalla scelta della cartina digitale che abbiamo usato che non segnala graficamente
la presenta della ferrata sul sentiero 00 (si tratta del Opensfietmap - di solito molto affidabile)

Se avessimo usato quest'altra (la Nops WanderKarte) ci saremmo accorti invece che il sentiero era solo per "esperti".
Tutte e due le cartine derivano da carte OpenStreetMap ma evidentemente hanno segnalazioni diverse

Se il nostro Gruppo fosse stato affiliato al CAI l'errore sarebbe stato imperdonabile
e lo scrivente cacciato all'istante.
Il bello del Gruppo Ambiente Trekking le Torri è che ci possiamo permettere
di sbagliare (qualche volta) ma non succede niente
perché siamo prudenti, ci diverte l'avventura e ci vogliamo bene.

Guardate com'è bellino il tracciato altimetrico della nostra escursione al "quasi" Capanne:
sembra il disegno di un bambino delle elementari
( e noi un po' bambini ci piace esserlo)