G


ruppo

A


mbiente

T


rekking


Le 

T

O

  
rri  

 

Firenze

 15 Aprile 2007
 

I ponti della Lima (anello)

 

Itinerario di 12 km per 4 ore e mezza di cammino



Il brivido del vuoto ... sul ponte " tibetano" sulla Lima



e la pienezza dei colori di un prato
 

 

Cartina del percorso a lato (in arrivo...)

 

 

Sull’antico ponte di Castruccio.

Gli edifici che si intravedono dietro il ponte sono le antiche dogane granducali.

Notevoli i resti della antica strada lastricata che si percorre per arrivare al ponte da Popiglio.

 

Una brezza ci rinfrescava da quello che, in sua assenza, sarebbe stato un bel caldo.

Magnifica vista sul Libro aperto innevato che si gode nel tratto di sentiero che si fa sulla strada che porta a Torri di Popiglio, prima del bivio (che abbiamo toppato alla grande, inoltrandoci in un sentiero rivelatosi abbandonato, ma che poi alla fine ci ha riportato a Popiglio, il paese a un certo punto  si vedeva e la direzione era chiara…. Siamo sbucati alle spalle del paese, nell’aia di un contadino, si ... insomma siamo dovuti passare dalla concimaia! Da schiantare dal ridere…Siamo finiti nel ..letame! (non abbiamo avuto il coraggio di fare foto !)

Il ‘passerone’ di carta attaccato al muro era lì per qualche festa che stavano organizzando al ponte di Castruccio, non c’era nessuno a cui chiedere ulteriori spiegazioni ... ma era carino.

 

Il ponte Sospeso che attraversa il fiume dalle ex ferriere di Mammiano Basso alla statale dell’Abetone e del  Brennero, voluto dalla SMI per gli operai che abitavano di là dal Lima.

Il ponte è ben mantenuto e non oscilla tanto perché è ‘controventato’ da dei robusti cavi ancorati nella valle e terminati con molloni per attenuare le sollecitazioni. ‘Beccheggia, sotto il peso dei corpi, ma non fa, se non si soffre di vertigini, molta impressione il percorrerlo anche se è bellissimo.

La Lima scorreva tranquilla, ci ha positivamente colpito il fatto che i ruscelli nel bosco avevano acqua e dalle sorgenti sgorgava acqua viva.