G


ruppo

A


mbiente

T


rekking


Le 

T

O

  
rri  

 
HOMEPAGE
 

Firenze
8 Novembre 2015

HOMEPAGE

Fossili marini a Montespertoli (anello)

 

Facile escursione di 12.8 chilometri con dislivello di 390 mt.

Si parcheggia nello spazio antistante la Pieve di San Pietro in Mercato.
Superato il torrente Pesciola si percorre un anello (Tresanti)
al termine del quale si torna in senso inverso al punto di partenza

Tracciato GPS registrato e riportato su mappa Nops Wanderkarte (su base OSM)

E' difficile da credere ma 2/3 milioni (milioni!) di anni fa
nella zona compresa tra Montespertoli, Certaldo, Montaione, Gambassi, Castefiorentino (etc ...)
dove ora la terra si flette in dolci colline,
qui c'era il mare: a dimostrarlo ci sono le conchiglie sparse nei vigneti,
alcune intatte e perfino con accenni di colore.

E proprio in questo tratto di sentiero si cammina sui resti di piccoli frammenti di corallo

... immersi da tempo immemorabile nella terra sollevatasi lentamente dalle acque

A dire la verit la giornata era cominciata male.
Eccoci in Via del Gufo in mezzo alla nebbia.

Lo stesso luogo (qui sotto, nei pressi del guado del Pesciola) come appariva all'andata ...

... e come apparso al ritorno nel chiaro di un bellissimo cielo limpido.
La luce del sole rende diverso il mondo ... e anche il nostro stato d'animo.

La comparsa del sole rende ben visibili migliaia di ragnatele
ancora impregnate delle minute goccioline dell'aria ancora umida

Su questa scarpata sono visibili ere geologiche successive per strati progressivamente deposti l'uno sull'altro

A Tresanti inizia un bellissimo anello

Si chiude l'anello andando tutti a mangiare da Antonella e Dario (grazie!): oggi i panini sono rimasti negli zaini !

Il cammino di ritorno ci svela la bellezza del paesaggio che la nebbia del mattino  aveva nascosto

Predominano i gialli e gli aranci delle foglie.
Abbagliante il rosso esplosivo dei frutti del biancospino.



Le nostre escursioni non sono improntate ad uno stressante impegno fisico.
Soffermarsi a parlare - qui siamo sulla Via del Gufo - fa bene alla salute come camminare.

Giunti a destinazione consigliabile una visita alla Pieve di San Pietro in Mercato e al Museo di arte sacra annesso

La Pieve risale ai primi dell'anno 1000
(anche se nel corso dei secoli
ha subito diversi rimaneggiamenti)

Interessante la visita al piccolo - ma ben curato - museo annesso, cui si accede attraverso un giardinetto ...

... da cui si gode un'ottima vista sulle colline d'intorno

La sala pi importante la terza dove si trova ...

... una Madonna col Bambino di Filippo Lippi.
Si tratta di una preziosa tempera su tavola dipinta tra il 1445 e il 1450.
L'opera prossima alla partenza per una mostra in Giappone

Guardate la bellezza del viso della Madonna e il sottile velo  che le avvolge i capelli

Nel Museo ci sono altre opere interessanti.

Wikipedia le descrive in questa pagina:
https://it.wikipedia.org/wiki/Museo_di_arte_sacra_(Montespertoli)

Terminata la visita ...

 ... impossibile dal parcheggio non dare un ultimo sguardo a Montespertoli
(
 attestato come Monte Sighipertuli nel 1000 e Monte Sipertuli nel 1097 nome di origine longobarda),
mentre sembra davvero impossibile
immaginare che tutto quello che vedete stato - molto tempo prima - il fondo di un mare ricco di vita.