G


ruppo

A


mbiente

T


rekking


Le 

T

O

  
rri  

 
HOMEPAGE
 

Firenze
28 Giugno 2015

HOMEPAGE

Anello di Riomagno: sulla strada di Michelangelo

 

Riomagno , punto di partenza e arrivo del nostro anello, dista 1,3 km da Seravezza
e vi risiedono poco pi di 200 persone.

Il nome Seravezza dato dalla confluenza di due corsi d'acqua: il Serra e il Vezza
Quello che vedete sotto il Serra, semplicemente bellissimo
e frequentatissimo nelle giornate calde come questa di fine giugno
(si pu prender il sole e rinfrescarsi ogni tanto).

La bellezza dovuta principalmente al colore cristallino dell'acqua
poich il fondo costituito per larga parte di ciottoli di marmo bianco.

Gi, il marmo. Di marmo ha vissuto il largo comprensorio ai piedi delle Apuane.
Lavoro durissimo, come ricorda questo cartello a Riomagno

... che costato la vita a molti lavoratori

Molte cave sono state chiuse e si ha l'impressione che - appena fuori del paese - si viva in stato di abbandono

Ma una valle non muore mai: pi in alto qualcuno si costruito una casetta circondata da banani.
Gi: banani, che probabilmente risentono del clima dolce della Versilia



E cos qua e l nella zona si scorgono abitazioni e giardini con le piante piene di frutti

La casetta in questione - illuminata dal sole e circondata da prato e banani -
potrebbe spingere qualche passante a volervisi recare.
Pertanto meglio avvisare che protetta da cani
ricordando a chi non avesse capito che "mordono"



Ecco l'Altissimo, sbrecciato da numerose cave - la pi famosa la "Tacca Bianca",
 sempre davanti a noi mentre saliamo sulla strada asfaltata che scorre lungo il fiume

Siamo gli unici a salire a piedi sulla " strada comunale dell'Altissimo "
- gli altri ( domenica) salgono in macchina con l'unico obiettivo di scendere sul torrente

Dall'alto della strada si scorge gi qualcuno che ha sfidato il freddo del Serra

e alla fine non resistiamo alla voglia di scendere anche noi al fiume

Lungo il percorso resti di archeologia industriale e lavoro dell'uomo

Nei pressi di Azzano una bellissima casetta

ad Azzano termina la strada asfaltata e si prende una antica stradella selciata
(pare quella risalita da Michelangelo alla ricerca della cava adatta).
Improvvisamente compare il mare della Versilia

... e sotto Riomagno

Scendendo per la mulattiera si incontrano varie segnalazioni per Riomagno:
questa una variante  che allunga il percorso

Proseguendo a diritto si arriva pi spediti alla meta

naturalmente ovunque cave di marmo, il preziosissimo marmo della zona

Adesso si parla di "sventramento" delle montagne e si cerca di porvi un limite,
ma fino a pochi decenni fa voleva dire pane.

E le opere di Michelangelo sarebbero rimaste incluse sotto i boschi
e Firenze Roma non sarebbero state quelle di oggi

Sotto la mappa del percorso



Percorso disegnato su carta digitale mtbitaly (OSM)