G


ruppo

A


mbiente

T


rekking


Le 

T

O

  
rri  

 

Firenze

19 Marzo 2006
quando minaccia pioggia
 

Anello di San Romolo


Escursione ad anello di 7 km con un dislivello in salita di 200 metri
( 1 ora e 45 minuti di cammino effettivo )



Con Marzo arriva il tempo pazzo: ieri sole a volontà, oggi cielo grigio e qualche goccia di pioggia.
Rinunciare del tutto alla passeggiata ? Nemmeno per sogno !
Ecco l'escursione di riserva, breve, a due passi da casa

 

Si parcheggia ad Inno, nei pressi della bottega dove potremo acquistare al ritorno una bella schiacciata all'olio.

La zona si trova sulle colline comprese tra Lastra a Signa, Roveta, Malmantile e La Ginestra


La strada iniziale scorre parallela alla superstrada Firenze - Pisa  - Livorno, poi la attraversa, raggiunge l'abitato Case di San Romolo fino al grande prato sommitale (veduta sulla piana di Firenze - Prato - Pistoia) della Chiesa di San Romolo. Da qui, passando per Marliano, si chiude il cerchio.

Nessuna difficoltà. Percorso adatto a chiunque, quasi tutto su stradelle asfaltate del tutto prive - salvo il primo chilometro - di traffico automobilistico



 

Il dislivello è minimo e consente a tutti di fare una bella camminata senza fatica.

L'intero tracciato - registrato su GPS Garmin - è scaricabile cliccando qui.

Per visonarlo occorre il programma Mapsource Garmin.

Nonostante il tempo imbronciato e una minutissima pioggerella che riempie di grigio l'atmosfera è il colore dei fiori a mettere l'accento su questa passeggiata.

Fiori nei giardini, coltivati in vaso, come queste primule ...

Fiori cresciuti nel terreno, a bordare le vie dei campi come questo narciso...
Fiori.

Ora selvatici e minuscoli, nascosti nel folto delle piccole erbe, a far capolino tra foglie ricamate a festa ...

Ora autentici fiocchi di neve che ricadono copiosi sul verde delle colline impedendone la vista.

Fino al fuoco d'artificio che riempie la vista di luce

Quanto a complessità, la natura non s'è risparmiata nemmeno con noi: non solo siamo riusciti a osservare quei fiori, ma abbiamo anche "colto" la loro immagini e poi le abbiamo sguinzagliate qui sul "web". E adesso quelle immagini hanno raggiunto voi che le state osservando: e noi neppure ci conosciamo.

Non è meraviglioso ?

 

 

(ma ora è come se ci conoscessimo un pò ...)

 

E poi non solo piante.


Si cominciano a sentir cantare molti uccelli (più in qua si sveglieranno altri animali e altri verranno da regioni lontane).

Tra i quadrupedi grande abbondanza di gatti nei piccoli borghi, ma soprattutto di cani a proteggere le paure delle villette isolate.

 

 

 

 

 

 

 

Ma quant'è che non avete visto da vicino animali come questi ?

Praticare l'escursionismo significa anche accedere alla cultura

 

 

 

 

Per scaricare alcuni nostri percorsi registrati con GPS GARMIN
( si possono poi trasferire ai propri ricevitori e ripercorrere con sicurezza ogni gita)
si veda la pagina dedicata.