G


ruppo

A


mbiente

T


rekking


Le 

T

O

  
rri  

 

HOMEPAGE
 

Firenze
2O GENNAIO 2013

HOMEPAGE

Signa - Firenze

 

Percorso facile (tutta pianura) anche se lungo (oltre 15 km.)
della serie "Torna a casa Lassie", poiché si usa un mezzo pubblico per recarsi in una località fuori città
e si torna a piedi a casa; della stessa serie anche il precedente Impruneta - Firenze

Si tratta di una escursione particolarmente adatta alla stagione invernale, perché fattibile anche sotto la pioggia,
come di fatto è accaduto



Poiché Signa la domenica non è più collegata a Firenze dall'autobus 72,
si deve ricorrere all'alternativa ferroviaria
 

Pessima giornata, come è giusto che sia di gennaio. Molti hanno preferito rimanere a letto. Ma poiché il trekking è una scusa per stare all'aperto in compagnia, chi c'era è stato bene con sé e con gli altri.

Il percorso è semplice: da Signa si raggiunge il Parco dei Renai, disseminato di laghetti e quindi, giunti sulla riva destra dell'Arno, la si segue controcorrente su ampia stradella, fiancheggiando la ferrovia Firenze - Empoli, si sottopassa l'autostrada del Sole e giunti alle Cascine si attraversa l'Arno sul Ponte all'Indiano per entrare nelle aree verdi del quartiere 4.

E' un percorso molto frequentato da pedoni e ciclisti, ma sotto la pioggia eravamo solo noi a camminare.

Solo passeggiando è stato possibile soffermarsi a guardare le pitture "murali" sui piloni che reggono il ponte dell'A1 sull'Arno.

Guardate questo: è l'autoritratto del "pittore". Guardate il barattolo di vernice: invece di tinta colorata contiene "pain" cioè dolore, pena, sofferenza, fatica.

Dovremmo considerare con più attenzione questi segni come espressione del disagio sociale del nostro tempo.

Guardate quest'altro: una faccia che esprime tensione, minaccia, rabbia.
E perfino le forme astratte danno l'idea di una caotica complessità, di un groviglio di "cose", nessuna delle quale emerge dalle altre, come se fosse "imprigionata".
Una sigla (una firma ?, un nome ?) e una data emergono dai solidi bui coperti da un cielo minaccioso. Chi ha lasciato il messaggio ?
Una cosa divertente però c'è stata: a un certo punto ci sono venuti a riscontrare Dante e Maria Pia col loro buffissimo ombrello "matrimoniale.

Poi per l'ora di pranzo tutti a casa.