ESCURSIONI

 

A PIEDI

 

NEL QUARTIERE
 

Firenze - Quartiere 4
 

  Torna alla pagina iniziale dei percorsi del Quartiere 

  Torna alla pagina iniziale del Gruppo Ambiente Trekking le Torri 

   

Percorso n°3: San Bartolo e Argingrosso gennaio 2009

 

Il Quartiere 4 è una delle aree più verdi della città.
In questa pagina, supportata da vedute dall'alto, troverete le indicazioni per un bellissimo percorso da fare a piedi.

(Questa è la terza passeggiata guidata svoltasi il 9 gennaio 2010, purtroppo in condizioni di tempo pessimo tanto che l'unico posto
in cui è stato possibile fare una foto alla ventina di intrepidi camminatori  - senza la pioggia battente - è stato il sottopasso del Ponte all'Indiano)

 

Ma col tempo bello anche questa è una bella camminata di circa 7 chilometri.




In un canneto alla confluenza della Greve in Arno vive una colonia di nitticore
(almeno una quarantina di elementi normalmente migratori, ma ancora presenti i primi di dicembre 2009:
per sapere qualcosa di più sulle nitticore andare alla pagina del percorso n° 2 del dicembre 2009)
 

L'Arno e la Greve sono diventati l'habitat abituale di numerosi aironi e garzette
 

La partenza è alla sede del Quartiere - Via delle Torri 23
telefono
055 2767108 
mail q4@comune.fi.it

Nella foto sotto veduta di Villa Vogel
- sede del Quartiere - dal parcheggio antistante.

Notizie sul quartiere si possono trovare cliccando qui
o visitando il sito del Quartiere

Notizie particolareggiate sui giardini del quartiere si trovano sul sito: http://verdeonweb.comune.fi.it./ cliccando poi sulla mappa del Q4
 


D'ora in poi  potete fare l'escursione a volo d'uccello seguendo la traccia rossa e le frecce.

Dalla piazzetta del parcheggio sulla vostra destra, avendo Villa Vogel alle vostre spalle, prendete un vialetto pedonale che costeggia un vasto prato e termina in un grande parcheggio che prendete a sinistra e lungo il quale sorgono impianti sportivi (palestra, pattinaggio coperto, campo di bocce). In fondo girate a destra su via Lunga, ma,  fatti pochi passi, prendete a sinistra la strada che conduce in Via Simone Martini.
 


Non si arriva in Via Simone Martini perché dopo aver costeggiato una siepe si entra a destra in un giardino che si percorre tutto fino a sbucare in Via dei Bassi. Si attraversa questa strada e si va a destra fino a incrociare dopo pochi metri Via Divisione Garibaldi che si attraversa per immergersi nel bel giardino di Via del Saletto.
 


Nell'immagine sotto i particolari dell'attraversamento. Arrivati a a Via del Saletto si continua a sinistra sempre per prato.
 


Alla fine dell'area verde siamo in Via Signorelli - capolinea del bus n° 1 -
Si attraversa Via Signorelli e si prende ancora Via del Saletto.
 


Via del Saletto termina in Via Santa Maria a Cintoia. Qui si va a destra e subito a sinistra per entrare in un altro parcheggio. Si gira ancora a sinistra fino a trovare un passaggio pedonale che conduce al borgo di San Bartolo a Cintoia.
 


Si gira a destra e si attraversa tutto il centro antico. Si oltrepassa la chiesa.
Nei pressi di un minuscolo cimitero si entra nel prato a destra e si segue un percorso (vedi foto) che si snoda intorno ai palazzi nuovi.
 


Sbuchiamo in Viale Canova. Si attraversa su strisce pedonali la strada e di fronte prendiamo un altro percorso pedonale nel giardino sottostante i palazzi. Ci si dirige verso l'Arno paralleli al Viadotto dell'Indiano (alla nostra sinistra). Con cautela attraversiamo la strada sotto il viadotto (traffico, assente il marciapiede) e saliamo sull'argine.
 


Proseguiamo sull'argine fino a Via del Poderaccio dove ha sede il villaggio Rom. La percorriamo in direzione dell'Arno. Incrociando Via dell'Isolotto si gira a destra e si oltrepassa il ponte sotto il viadotto ( se dotati di scarponi si può fare questo tratto più in basso, più vicini alla riva, dove è facile vedere l'airone cinerino). Giunti ad una sbarra si volta destra e dopo un centinaio di metri ancora a destra per entrare nel parco (orti sociali, ippoterapia, giochi) per risalire alla fine sull'argine che questa volta si percorre in senso contrario all'Arno, cioè verso il centro della città. Giunti all'altezza di Via Gubbio si lascia l'argine, si attraversa Via dell'Argingrosso e si continua la passeggiata come descritto nella parte finale dell'itinerario n°1 (vedi qui).
 


Se avete un binocolo portatelo con voi perché potreste divertirvi a osservare la miriade di uccelli che frequentano le rive dell'Arno.
Sotto una nitticora (un piccolo airone) in volo di perlustrazione.
 


 


E qui, colto mentre vira, un gabbiano comune (quello reale, pure presente numeroso, è più grande ed ha il becco giallo un po' ricurvo e zampe gialle).
 


Sotto il volo della garzetta, che si distingue dall'airone bianco maggiore per le minori dimensioni, il becco nero e le zampe gialle (viceversa l'airone bianco maggiore ha il becco giallo e le zampe nere - vedi foto all'inizio di questa stessa pagina).
 


Diverso è l'aspetto del cormorano - a parte il colore - durante il volo. Il cormorano vola molto più veloce e col collo teso. Il suo piumaggio non è molto impermeabile e per questo lo vediamo spesso in riposo con le ali aperte per farle asciugare. Stando sulle rive dell'Arno dove con grande frequenza il cielo è solcato dagli aerei in atterraggio all'aeroporto di Peretola viene spontaneo capire dove l'uomo abbia trovato l'ispirazione per inventare i velivoli.
 


Basta un teleobiettivo per "accorciare" la nostra città: sotto una veduta della riva sinistra dell'Arno nel Quartiere 4 (pescaia, passerella, Viale dei Pioppi) e subito dietro Palazzo Pitti, il forte di Belvedere e la chiesa di san Miniato al Monte. La foto è stata scattata dal ponte dell'Indiano.
 


Con questa camminata - a seconda del vostro peso e della velocità del vostro passo - spenderete dalle 300 alle 500 calorie (per un calcolo esatto cliccate qui) con una perdita media di peso (qui per peso si intende la massa grassa) di 40 -70 grammi. Facendo il percorso 3 volte a settimana in un anno fanno 2 - 4 kg. Indipendentemente dalla dieta. Senza contare i benefici sulla psiche, il cuore, i vasi, i muscoli, le ossa ...

Da soli o in compagnia, col sole o con la pioggia, il mondo è vostro, prendetevelo !
 

 

Chi fosse interessato al trekking può contattare i due Gruppi escursionistici del Quartiere: Gruppo Ambiente Trekking Le Torri (G.A.T.TO.)
Via Lunga 157 - Firenze
presso Circolo ARCI Le Torri
incontri il giovedì ore 21.15

Oltrelacittà
Via San Bartolo a Cintoia 95 - Firenze
presso Circolo ARCI San Bartolo
incontri il martedì ore 21.15

 
Clicca qui per andare alla pagina del Gruppo Ambiente Trekking Le Torri (G.A.T.TO.)
Clicca qui per andare alla pagina del Gruppo Oltrelacittà

Clicca qui per andare alla pagina del Quartiere

Clicca qui per andare alla pagina al CEDEAS (Centro di Documentazione per l'Educazione alla Salute)